Elviscot, un relitto per tutti

E’suggestivo incontrare sott’acqua un elemento che viene dal mondo reale. Immoblile, perduto, finito. Avvolto dal mistero di una sorte sconosciuta e sepolto da una vita ricchissima e minuscola. Esplorare un relitto sommerso è un’esperienza magnetica, che da sempre attira gli avventurosi alla ricerca di dettagli insoliti.

Sull’isola, il relitto di Pomonte è di certo il più celebre, per la sua ubicazione, la sua storia e la straordinaria accessibilità.

Non che sia semplice raggiungerlo, anzi, ma con i giusti mezzi è davvero possibile a tutti vederlo. A est dello scoglio dell’Ogliera, sta il mercantile Elviscot dal gennaio del 1972. Partito da Napoli, diretto a Marsiglia carico di legname, naufragò a causa di un nubifragio. Per buona sorte e solidarietà, tutti i membri dell’equipaggio furono tratti in salvo dai pescatori del paesino.

La prua non s’inabissò e venne rimossa. Poppa, plancia e fiancate si trovano adagiate a 12 metri di profondità su un fondale di sabbia chiara, il che le rende ben visibili anche dalla superficie. Snorkelisti, apneisti e subacquei il relitto è “servito”. Divertitevi a scovare murene, corvine e nudibranchi; nuotate in compagnia di occhiate e saraghi, alla scoperta di ciò che un tempo fu questa nave.

Quest’immersione è adatta a tutti. Dagli Junior divers, agli esperti. Per praticare la specialità relitto e scattare meravigliose inquadrature ai giochi di luci. L’unica esclusiva, per gli esperti, è la penetrazione del fumaiolo e della sala macchine, da cui è possibile scorgere il motore. Non del tutto consigliata, dato lo stato di decomposizione avanzato delle lamiere.

Sottolonda Diving Center organizza immersioni al relitto dal gommone e da riva, tutte le settimane, su prenotazione. Per gli snorkelisti l’appuntamento con la Elviscot è al martedì pomeriggio.

CONTATTI
Sottolonda diving center