Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

 
 
 

Non preoccupatevi se i vostri amici non sono appassionati di subacquea, l'Isola d'Elba ha molto da offrire anche a loro!
Ecco qualche esempio di cosa si può fare...

Godersi il mare
Si può nuotare, pinneggiare con maschera e boccaglio, magari unendosi ad un gruppo guidato da una guida professionista che saprà mostrarvi le caratteristiche dell’ambiente marino locale in completa sicurezza. Oppure semplicemente godersi il sole sulla spiaggia di sabbia dorata come quella di Lacona o di sabbia granitica quarzosa come quella di Cavoli o ancora di ciottoli neri lucenti come quelle di Topinetti e del Fiammingo (tra Cavo e Rio Marina), o come le molte altre dell’isola, ascoltando il rumore dell’onde che si infrangono sul bagnasciuga.
Per le famiglie: la spiaggia di Lacona è ideale per i bambini perché offre una ampia spiaggia sabbiosa che degrada molto dolcemente

Canoa e Kayak
I più attivi o gli appassionati di canoa possono noleggiare canoe e kayaks e scoprire la varietà della frastagliata costa elbana con i giochi delle rocce levigate ed erosa dal mare e dal vento e le calette accessibili non accessibili da terra. In alternativa per godersi questo spettacolo è possibile noleggiare piccole imbarcazioni dai vari porti dell’isola o unirsi a escursioni guidate che partono dai veri centri turistici costieri.

Camminare
A chi piace il trekking, l’isola offre un magnifico modo per conoscerla e per entrare in contatto con la natura che la abita, e la storia che l’ha segnata nel corso degli anni. Sono numerosi i sentieri che la percorrono attraversando borghi interni,  zone di macchia mediterranea o  boschi di lecci, salendo sui dolci pendii di verdi colline o inerpicandosi su sentieri di montagna tra massi di granito, rocce vulcaniche e minerali preziosi nascosti nel sottosuolo, tanto che, nell’antichità, l’isola era nota col nome di “Scrigno di Plutone”.
Per le famiglie: i bambini adorano i minerali e le pietre di colori vivaci e brillanti. Potete trovare moltissime informazioni a riguardo.

Mountain bike
Gli appassionati dei questo sport troveranno esaltante percorrere i sentiri che attraversano l’isola. La fatica delle irte salite e dei lunghi sentieri nei boschi o sullo sterrato sarà appagata dalle viste mozzafiato che potranno scorgere dai punti panoramici che si troveranno lungo il percorso.
Diverse organizzazioni sull’isola organizzano gruppi per gite guidate e noleggiano bici e tutta l’attrezzatura necessaria.

Conoscere la cultura dell'Elba
Perché non approfittare di una vista all’Elba per scoprire qualcosa della storia affascinante di questo luogo, visitando i resti di antichi insediamenti di etruschi e romani o ancora prima degli “ilvati”, i primi abitanti dell’isola, curiosando fra borghi medievali, le torri, le chiese e le fortezze, che vi racconteranno delle tante vicissitudini dell’isola dovute alle invasioni (prima barbariche, poi i saraceni), alle scorribande dei pirati (da Barbarossa e Dragut), alla dominazione spagnola prima e francese poi, per arrivare fino alla breve permanenza di Napoleone.
Nei molti musei archeologici e storici locali troverete preziose informazioni e notizie anche su un’altra ricchezza dell’isola che ne ha segnato la storia, la presenza dei preziosi minerali e di rocce. L’attività mineraria è stata fiorente all’Elba sin dai tempi degli etruschi e dei romani e probabilmente anche prima. I navigatori greci raccontano che dal mare l’isola era riconoscibile in lontananza per i fuochi delle attività di fusione che era sempre accesi. Lo sfruttamento delle miniere ha accompagnato la vita dell’isola durante tutta la sua storia e le ultime miniere di materiale ferroso sono state chiuse solamente agli inizi degli anni ’80, mentre restano ancora oggi cave di granito.

 

   
 
All rights reserved Sottolonda Diving Center srl - P.IVA: 01652150499 - www.sottolonda.it - elba@sottolonda.it